Resident Evil 2

Resident Evil 2

Davide Chiavaccini

Davide Chiavaccini

 

Ciao a tutti voi, appassionati di videogames! E’ il momento di rifarsi gli occhi per l’uscita del remake di Resident Evil 2, un cult nel genere horror.

Era il lontano 1996 quando Capcom, casa videoludica giapponese, sconvolse il mercato con questo titolo che ha segnato un’epoca e che ha sfornato altri capitoli della serie.
Il successo che ottenne quel gioco convinse anche le case cinematografiche a realizzare vari film, anche se, a mio avviso, non hanno riscosso lo stesso interesse della versione per console.
La data presunta per l’uscita è il 29 gennaio quindi, cari gamer, iniziate a risparmiare i soldi per questo capolavoro vintage.
Probabilmente molti di voi si considerano dei veri e propri esperti del gioco ma siete proprio sicuri di conoscere davvero il gioco in ogni suo dettaglio? Resident Evil doveva uscire anche su Game Boy Color.
Visto l’incredibile ed inatteso successo del primo capitolo, Capcom decise di portare la saga su altre piattaforme, tra cui il Game Boy Color. Peccato che quando HotGen Studios (cui era stato affidato lo sviluppo) presentò il progetto, la società decise di bocciarlo, sostenendo che avrebbe “sfigurato accanto all’originale”.
Altra curiosità che probabilmente non sapete è che, nei vari costumi dei personaggi, c’è un chiaro riferimento ai Queen. Infatti, in alcuni titoli si possono notare svariati accenni alla famosissima rock band inglese, in particolar modo riferiti al loro quindicesimo ed ultimo album “Made In Heaven”. In Resident Evil 1, un costume alternativo per Chris riporta quel testo dietro la sua giacca di pelle, mentre si può vedere lo stesso in Resident Evil 2 sull’abito predefinito di Claire.
Claire Redfiled è una fan dei Queen.
In Resident Evil Code, Veronica, si può leggere “Let Me Live” sulla giacca di Claire, che è il nome della terza traccia dell’album sopra riportato. Ancora, in Resident Evil Zero il tatuaggio di Billy Coen riporta “Mother Love”, che è il nome del quarto brano.
Altre curiosità avvolgono questa serie incredibile che, da poco, ha festeggiato i suoi primi 20 anni e che non sembra proprio voler invecchiare.
Ed altre ancora saranno svelate più avanti, in modo da tenere viva l’attenzione degli appassionati a riguardo di questo gioco, adrenalinico e coinvolgente.
Quindi, aspettando l’uscita del remake di Resident Evil 2, vi auguro buon gioco….
Ci sentiamo presto, gamer!

D.crow