Before the Flood

Rita Di Gioia

Rita Di Gioia

Ho deciso di parlarvi di questo lungometraggio prodotto e interpretato da Leonardo Di Caprio perché mi ha entusiasmato. Lo so, è stato distribuito nel 2016, ma come avrete sentito dalle ultime cronache, il tema ambientalista rimane al centro delle nostre esistenze. Sull’ onda del nuovo movimento, che vede come protagonista Greta Thunberg, ci siamo svegliati dal torpore post ecologico, e ho pensato quindi di ripescare questo progetto dalla rete di Internet.

Presentato in prima assoluta sul «National Geographic», questo film diretto da Fischer Stevens vede Martin Scorsese tra i produttori esecutivi. Dimenticate il Leonardo Di Caprio patinato dei tabloid, dei gossip e dello star system hollywoodiano: dal momento in cui è stato nominato dall’ ONU ambasciatore di pace nel mondo per i cambiamenti climatici, Di Caprio si è rimboccato le maniche e ha preso con estrema serietà il suo ruolo.

Ha impiegato tre anni e viaggiato in cinque continenti per realizzare questo documentario, verificando in prima persona i luoghi simbolo che ci ricordano in quali condizioni stiamo riducendo il nostro bellissimo pianeta. Senza sosta ha girato dal Polo nord fino alle terre del fuoco del profondo Sud, incontrando e intervistando esperti e gente della strada, facendo un eccellente riassunto, completo e competente, sullo stato di salute precario in cui siamo finiti per colpa, in parte, del nostro smodato egoismo.

Invitato dal segretario Ban Ki-moon, per ben due volte Di Caprio si è presentato davanti all’ intera delegazione dell’ONU per ringraziare di aver ricevuto questo prestigioso incarico, ambasciatore di pace contro i cambiamenti climatici . Rivolgendosi all’ intera platea durante l’intervento finale, ha riportato i risultati della sua attenta e precisa ricerca, per la quale è arrivato a pestare i piedi a intere lobby e potenti del mondo economico e politico.

Ha denunciato senza censure il risultato deludente delle misure approvate nei vari summit mondiali, avvicinando e intervistando leader mondiali come papa Francesco, Elon Musk e Barack Obama, e ottenendo da quest’ultimo l’autorizzazione a presentare il docufilm presso la Casa Bianca.

Di Caprio ha voluto narrare in prima persona le immagini di questo progetto, diventando la voce narrante del film, con l’eccellente doppiaggio nella versione italiana dell’attore Francesco Pezzulli

.

Nella prima parte del documentario Di Caprio ci racconta alcuni aspetti della sua vita privata, del rapporto con suo padre e di come sia cresciuto in un ambiente totalmente libero e creativo. Spero di avervi incuriosito, la buona notizia è che lo potete vedere gratuitamente sulla piattaforma YouTube… non vi resta che cliccare sul link qui sotto!Buona visione!